Cinque mesi dopo il disastro dell’eliminazione dai Mondiali di calcio dopo lo spareggio perso contro la Svezia, torna a parlare l’ex c.t. della nazionale, Gianpiero Ventura, che ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss.

Ventura ha dovuto affrontare, ovviamente, la domanda più spinosa: “Dovesse tornare indietro nel tempo, farebbe giocare Insigne?”. La risposta è stata enigmatica: “Non vedo l’ora di poter parlare di quest’argomento, ci sono parecchie cose che non si sanno”. Il riferimento è ovviamente alla posizione contrattuale di Ventura che, fino al 2020, è legato alla FIGC. Presto, però, potrebbe arrivare la chiamata di un club di Serie A o B e allora sì che ne vedremo delle belle…

Ventura, comunque, non rifiuta le sue responsabilità: “Sono stati commessi degli errori, ovvio. Ma ora voglio dimenticare questa terribile esperienza e tornare a lavorare su un campo di calcio”.

All’ex c.t. viene chiesto un parere anche sulle recenti sfide di Roma e Juventus contro Barcellona e Real Madrid: “I giallorossi hanno compiuto un’impresa eccezionale, probabilmente ci credevano solo Di Francesco e i suoi ragazzi. Hanno meritato sul campo. La Juve? Probabilmente la partita di Madrid è stata di spessore anche superiore a quella della Roma, ma nel calcio ci sono anche gli episodi come quello che ha determinato l’eliminazione…”.