Biden: Putin sospende l’accordo sulle armi con gli Stati Uniti “grande errore”

VARSAVIA, Polonia (AP) – Il presidente Joe Biden ha dichiarato mercoledì che il presidente russo Vladimir Putin ha commesso un “grosso errore” sospendendo la partecipazione del suo paese. Nell’ultimo trattato sul controllo degli armamenti nucleari tra Stati Uniti e Russia. Il presidente degli Stati Uniti era in Polonia per rassicurare gli alleati della NATO orientale che gli Stati Uniti sarebbero stati al loro fianco durante l’aggressione russa in Ucraina.

Nei suoi primi commenti dall’annuncio di Putin di martedì, Biden ha condannato la decisione della Russia di ritirarsi dal cosiddetto trattato New START. La mossa dovrebbe avere un impatto immediato sulla visione degli Stati Uniti delle attività nucleari russe, ma l’accordo era già in vita dopo che Mosca ha annullato i colloqui alla fine dello scorso anno volti a salvare l’accordo, che entrambe le parti hanno accusato l’altra di violare. .

“È stato un grosso errore”, ha detto Biden.

I commenti del presidente sono arrivati ​​mentre concludeva un vorticoso viaggio di quattro giorni in Polonia e Ucraina con colloqui con i leader dei Nove di Bucarest, un gruppo di paesi sui fianchi orientali dell’alleanza NATO formato in risposta al 2014 di Putin Annessione della Crimea dall’Ucraina.

Mentre la guerra in Ucraina si trascina, le preoccupazioni dei Nove di Bucarest sono cresciute. Molti temono che una vittoria in Ucraina possa portare a un’azione militare contro Putin. L’alleanza comprende Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania e Slovacchia.

“Sei in prima linea nella nostra sicurezza collettiva”, ha detto Biden mercoledì. “E sai meglio di chiunque altro, qual è la posta in gioco in questo conflitto? Non solo per l’Ucraina, ma per le libertà democratiche in tutta Europa e nel mondo.

READ  Davenport, Iowa, crollo dell'edificio: i documenti mostrano che i lavori di riparazione sono iniziati 4 giorni prima del crollo.

Ha giurato che il trattato di mutua difesa della NATO era “sacro” e che “difenderemo letteralmente ogni centimetro della NATO”.

Il giorno prima, ai piedi del Castello Reale di Varsavia, per segnare una triste pietra miliare nell’invasione russa di un anno, Biden aveva avvertito che l’aggressione russa, se incontrollata, non si sarebbe fermata ai confini dell’Ucraina. “L’appetito dei dittatori non può essere saziato”, ha detto. “Bisogna resistere”.

Il primo ministro ungherese Viktor Orbán, il leader populista di destra, ha sostenuto la scorsa settimana che la colpa è in parte dell’UE. Per aver prolungato la guerra della Russia in Ucraina, le sanzioni a Mosca e il blocco delle forniture di armi a Kiev. Orban salta l’incontro con Biden e viene sostituito dalla presidente Katelyn Novak.

Tuttavia, il presidente rumeno Klaus Ihanis ha insistito sul fatto che “B9 è più forte che mai”.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, che ha partecipato alla riunione, ha dichiarato: “Non sappiamo quando finirà la guerra, ma quando lo farà, dobbiamo assicurarci che la storia non si ripeta”.

“Non possiamo permettere alla Russia di continuare a intaccare la sicurezza europea. Dobbiamo interrompere il ciclo dell’aggressione russa”, ha detto, indicando le passate azioni russe in Georgia e Ucraina.

Biden ha incontrato martedì a Varsavia il presidente moldavo Maia Sandu, che la scorsa settimana ha affermato che Mosca era dietro un complotto per rovesciare il governo del suo paese usando sabotatori esterni.

Il paese dell’Europa orientale, che comprende Ucraina e Romania e uno dei paesi più poveri d’Europa, ha legami storici con la Russia ma vuole entrare a far parte dell’Unione europea a 27 nazioni. Nelle sue osservazioni, Biden ha approvato l’offerta della Moldavia di aderire all’Unione europea.

READ  Donetsk: due comandanti russi uccisi in combattimenti in Ucraina

“Sono orgoglioso di stare con te e con il popolo moldavo amante della libertà”, ha detto Biden di Sandu e del suo paese nel suo discorso di martedì.

Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina quasi un anno fa, la Moldavia, ex repubblica sovietica di circa 2,6 milioni di persone, ha cercato di stringere legami più stretti con i suoi partner occidentali. Lo scorso giugno, nello stesso giorno dell’Ucraina, è stato concesso lo status di candidato all’UE.

Chandu la scorsa settimana ha parlato di un complotto russo per “sovvertire l’ordine costituzionale”. Ha parlato dopo che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto che il suo paese aveva intercettato i piani dei servizi segreti russi per distruggere la Moldavia. Tali affermazioni sono state successivamente confermate dai funzionari dell’intelligence moldava.

Il discorso di Biden sulla guerra in Ucraina è arrivato il giorno dopo la sua visita a sorpresa a Kiev, un grande gesto di solidarietà con l’Ucraina. Il discorso era in parte un’affermazione del ruolo dell’Europa nell’aiutare l’Ucraina a respingere la continua aggressione della Russia e in parte un severo avvertimento a Putin che gli Stati Uniti non sarebbero stati vincolati dalla sconfitta dell’Ucraina da parte di Mosca.

Lo scorso anno la Casa Bianca ha elogiato diversi paesi dell’Europa orientale, tra cui Lituania, Polonia e Romania, per aver intensificato gli sforzi per sostenere l’Ucraina inviando armi e aiuti economici e accogliendo rifugiati.

Biden ha prestato particolare attenzione agli sforzi della Polonia. Il paese ospita circa 1,5 milioni di rifugiati ucraini e ha fornito 3,8 miliardi di dollari in aiuti militari ed economici. a Kiev.

READ  Fonti - John Calipari firma un contratto quinquennale con l'Arkansas

“La verità è che l’America ha bisogno della Polonia e della NATO tanto quanto la NATO ha bisogno dell’America”, ha detto Biden durante i colloqui con il presidente polacco Andrzej Duda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *