Da Twitter a X: Elon Musk si propone di distruggere un marchio Internet iconico

Per più di 10 anni, Twitter è stato identificato dal logo dell’uccello blu e bianco, che è diventato un simbolo della cultura e del lessico unici del social network. “Twittare” è diventato un verbo. Un “tweet” si riferisce a un post. “Tweeps” è diventato il soprannome dei dipendenti di Twitter.

Nella tarda domenica, Elon Musk ha iniziato ad allontanarsi da tutto.

Il miliardario tecnologico, che ha acquistato Twitter l’anno scorso, ha rinominato il suo sito Web come piattaforma social X.com e ha iniziato a sostituire il logo dell’uccello con una versione stilizzata della 24a lettera dell’alfabeto latino. All’interno del quartier generale di Twitter a San Francisco, i loghi X sono stati proiettati sulla caffetteria, mentre le sale conferenze sono state trasformate in parole tra cui esposizione, “eXult” e “s3Xy”, secondo le foto viste dal New York Times.

Sig. Musk aveva detto da tempo che avrebbe potuto cambiare il nome, ma sta accelerando un processo Twitta Domenica mattina presto, ha annunciato: “Presto saluteremo il marchio Twitter e gradualmente tutti gli uccelli”. Ha detto che spera di trasformare Twitter in una “app all-in-one” chiamata X che includa non solo i social network, ma anche operazioni bancarie e acquisti.

Lunedì mattina il sig. Anche il muschio Ha condiviso la foto Una X gigante è stata proiettata sull’edificio degli uffici di Twitter a San Francisco con la didascalia “Our HQ Tonight”.

Da quando ha concluso l’affare per l’acquisto della società in ottobre, Mr. I cambiamenti più visibili che Musk ha apportato a Twitter: questi sono quelli che seguono. Dietro le quinte, ha provveduto a rinnovare l’azienda, licenziando migliaia di dipendenti di Twitter e modificando le funzionalità della piattaforma, compresi i badge che verificano gli utenti, nonché le regole che disciplinano ciò che si può e non si può dire sul servizio.

READ  Una valutazione statunitense afferma che le armi statunitensi potrebbero essere state utilizzate a Gaza in violazione del diritto internazionale

Tuttavia, il cambio di nome e logo non può essere ignorato. Iniziando a cancellare il nome Twitter, Mr. Musk ha deliziato e frustrato celebrità, politici, atleti e altri utenti in egual misura sin dalla fondazione dell’azienda nel 2006. Twitter ha introdotto il suo logo Blue Bird nel 2010 e lo ha aggiornato due anni dopo.

Molti utenti di Twitter, che hanno passato anni a twittare e costruire la loro presenza sul sito, sembravano alienati dal cambiamento. “Tutti (imprecazione) hanno visto il nuovo logo?” L’attore Mark Hamill Lo ha twittato lunedì, con l’hashtag #ByeByeBirdie. Altri visitano Mr. La mossa è stata vista come l’ultimo colpo di Musk, con alcuni irremovibili sul fatto che il sito si chiamerà ancora Twitter e continuerà a “twittare”.

Quando i marchi diventano verbi, è il “Santo Graal”, ha affermato Mike Proulx, vicepresidente e direttore della ricerca di Forrester, perché sono diventati parte della cultura popolare.

“L’uso è diventato un fenomeno culturale in tutti i modi”, ha detto. “In un colpo solo, Elon Musk ha cancellato 15 anni di valore del marchio da Twitter e ora sta essenzialmente ricominciando da capo”.

Sig. Musk ha attirato le ire degli utenti di Twitter. La sua azienda deve affrontare problemi finanziari e una maggiore concorrenza, con il rivale Meta che questo mese ha rilasciato un’app per conversazioni pubbliche in tempo reale chiamata Threads. La nuova app ha rapidamente accumulato 100 milioni di download in una settimana, sebbene l’utilizzo dell’app sia stato oggetto di esame.

Mike Carr, co-fondatore della società di branding Namestormers, Mr. Ha detto che il logo X di Musk potrebbe essere interpretato come dotato di una minacciosa atmosfera di egemonia tecnologica da “Grande Fratello”. A differenza dell’uccello azzurro, che era caldo e sensuale ma un po’ datato e appesantito dalla cattiva stampa, il nuovo logo è “molto più severo”, ha detto.

READ  Partite, risultati, palinsesto e canali TV per il giorno 4 del torneo maschile NCAA

Tuttavia, il sig. Il signor Musk ha detto che poteva aiutare. disse Carr.

“Se sbagliano, è chiunque altro oltre a Elon Musk, e lui è a un rischio maggiore perché le persone potrebbero iniziare a prenderlo in giro”, ha detto il signor. Carr ha affermato di aver aiutato migliaia di clienti a portare i nomi, tra cui CarMax, un’azienda di auto usate.

Sig. Musk è da tempo interessato al nome X. Nel 1999, ha contribuito a fondare X. com, una banca online. La società ha cambiato nome dopo essersi fusa con un’altra startup, che è diventata la società di pagamenti online PayPal.

Nel 2017 il sig. disse Musk. “Non c’è nessun piano in questo momento, ma ha molto valore sentimentale per me”, ha detto Lo ha twittato Al momento.

Tesla, Sig. La casa automobilistica elettrica di Musk ha anche un SUV chiamato Model X. Sig. Uno dei figli di Musk è X Æ A-12 Musk, spesso abbreviato “X”. Le holding create per chiudere l’acquisizione di Twitter sono state chiamate X Holdings. Sig. Musk è anche a capo di xAI, una società di intelligenza artificiale.

“Mi piace la lettera X”, ha detto Pubblicato La domenica.

Sig. Musk ha mostrato disgusto per la precedente cultura aziendale di Twitter. Ha messo in dubbio il numero di riferimenti agli uccelli nei nomi e nei prodotti del team interno dell’azienda. Ad un certo punto, ha cambiato il nome della funzione di controllo dei fatti di crowdfunding da “Birdwatch” a “Social Notes”. Recentemente ha rimosso la “w” dal nome di Twitter nella sua sede di San Francisco.

Il fondatore di Twitter ed ex amministratore delegato Jack Dorsey è tra coloro che non sono stati turbati dal cambiamento. Ha detto in un tweet lunedì, Mr. Sebbene la ridenominazione non sia “essenziale” per raggiungere la visione di Musk, c’è un argomento a favore.

READ  Riscritture, salti temporali e note sulla sceneggiatura di Zendaya

“Il marchio Twitter porta un sacco di bagagli”, ha detto Mr. Dorsey ha scritto. “Ma ciò che conta è l’utilità che fornisce, non il nome.”

Martin Grosser è un artista di San Francisco Parte di una squadra Nel 2011, ha contribuito a progettare l’ultimo logo dell’uccello di Twitter, che doveva trasmettere “semplicità, brevità e chiarezza”. L’obiettivo era quello di creare un logo memorabile come Apple o Nike, ha detto.

Sig. Grosser, Sig. Musk può fare quello che vuole con il marchio, ma “spero che l’uccello prenda un posto nella cultura, che diventi un ricordo felice o uno dei loghi che appartiene a una cultura piuttosto che a un’azienda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *