Desmond Payne – La “mancanza di disciplina del piano di gioco” di Griz ha permesso a LeBron di forzare l’OT

Tim McMahonScrittore personale ESPN3 minuti di lettura

LOS ANGELES – Ore dopo che l’allenatore Taylor Jenkins ha ammesso che i Grizzlies erano “lontani dal punto in cui dobbiamo maturare”, la guardia tiratrice Desmond Payne ha accusato la sconfitta dell’indisciplina del piano di gioco per il fallimento difensivo. Gli Angels hanno costretto i Lakers agli straordinari in una sconfitta per 117-111 in gara 4 contro Memphis lunedì sera.

La stella dei Lakers LeBron James – protetto dal centro di Memphis Xavier Tillman, non dall’attaccante Dillon Brooks – ha guidato a destra per il layup di parità con 0,8 secondi dalla fine.

Quel canestro ha impedito ai Grizzlies di chiudere la partita nei tempi regolamentari. Sono entrati nella partita di mercoledì sotto 3-1 e sono sull’orlo della retrocessione.

“Dipende sempre dalla disciplina del piano di gioco”, ha detto Bane, che ha guidato i Grizzlies con 36 punti. “Voglio dire, LeBron è stato un forte pilota destro da quando è entrato in campionato 20 anni fa o da quanto tempo è stato in campionato. È arrivato destro e doveva avere due ragazzi da quella parte. Aiuto e non l’abbiamo fatto non eseguire.

“Era molto semplice. Disciplina del piano di gioco: ne avevamo bisogno per 48 minuti e ci ha deluso”.

Due difensori, Brooks e Bane, non sono riusciti ad assistere sul lato destro del campo.

Brooks, che si è reso una delle trame principali della serie chiamando James “vecchio” e vantandosi di “prendere a pugni gli orsi” dopo la vittoria in Gara 2 di Memphis, ha rifiutato di adempiere ai suoi obblighi mediatici imposti dall’NBA per la seconda partita consecutiva.

READ  Inondazioni in Afghanistan: bambini strappati dal fango, centinaia muoiono in inondazioni improvvise

“Sono fuori”, ha detto Brooks mentre il pubblico della Crypto.com Arena superava i giornalisti sul marciapiede fuori dagli spogliatoi.

Anche il playmaker dell’All-Star Za Morant, volto della franchigia dei Grizzlies, che ha chiuso con 19 punti su 8 tiri su 24, non si è reso disponibile ai media.

Brooks, che è diventato un candidato All-Defensive con la possibilità di difendere il capocannoniere di tutti i tempi in quello che i Grizzlies hanno definito un “buon test” nella serie del primo turno, è stato a malapena il principale difensore di James in Gara 4. Secondo ESPN Stats and Information Tracker, James Brooks era 4 su 4 dal campo quando era il suo principale difensore, evidenziato da James che spingeva Brooks per un layup che ha portato il vantaggio dei Lakers a cinque con 29,1 secondi rimasti ai tempi supplementari.

James ha chiuso con 22 punti su 8 tiri su 18, 20 rimbalzi ai playoff e sette assist.

James era 12 su 20 nella serie con Brooks come suo principale difensore, con una media di 1,26 punti a partita. È 14 su 41 contro altri Grizzlies per 0,75 punti a partita. Ciò includeva il 6 su 17 contro Tillman, che ha iniziato Steven Adams a causa di un infortunio al ginocchio.

“Lo ha superato”, ha detto Jenkins, spiegando la decisione di sostituire Brooks con i compiti difensivi di James, incluso il possesso finale del quarto quarto.

Tillman si è incolpato per aver lasciato che James andasse proprio su quel drive, ma ha ammesso che avrebbe dovuto abbandonare l’assist.

“Se abbiamo qualcuno sulle fasce, sì, questo è il nostro piano di gioco per difendere la vernice”, ha detto Tillman. “Se c’è, qualcuno deve essere sostituito.”

READ  I licenziamenti della RNC hanno suscitato reazioni contrastanti da parte dei conservatori

Le lotte offensive di Brooks sono continuate quando ha concluso con 11 punti su 4 tiri su 11, incluso 1 su 7 da 3 punti. Ha una media di 11,3 punti con il 33,3% di tiri da terra e il 22,2% da 3 punti nella serie mentre i Lakers continuano a colpirlo per difendere la vernice.

I problemi di tiro di Brooks in Gara 4 hanno avuto molta compagnia tra i suoi compagni di squadra di Memphis. I Grizzlies hanno tirato solo il 39,6% da terra, di cui 9 su 42 da 3 punti.

“A questo punto della stagione, è vincere o andare a casa, quindi dobbiamo riorganizzarci”, ha detto il playmaker di riserva Deuce Jones, che ha iniziato al posto dell’infortunato Morant nella vittoria di Gara 2 a Memphis ma ha giocato solo nove minuti in Gara 4 . . “Non posso stare male per noi. Può essere frustrato, ma allo stesso tempo devi aggiustarlo.”

Payne è ancora fiducioso che i Grizzlies possano tornare a vincere la serie, notando che il loro record casalingo di 35-6 è il migliore della NBA in questa stagione.

“Abbiamo avuto un paio di possibilità lì”, ha detto Payne. “Per vincere una serie, devi vincere una partita in trasferta. Quando verremo qui per Gara 6, entreremo con il giusto vantaggio e la giusta mentalità e ne ruberemo una in trasferta. Guarda cosa succede in Gioco 7.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *