GM adotta il sistema di ricarica EV di Tesla, applausi di Wall Street

8 giugno (Reuters) – General Motors (GM.N) si unirà a Ford (FN) nell’adottare lo standard di ricarica nordamericano di Tesla (TSLA.O) e darà agli acquirenti di veicoli elettrici GM l’accesso alla rete Tesla Supercharger. Giovedì.

La mossa di GM, che segue una decisione simile da parte di Ford di adottare lo standard di presa di ricarica di Tesla, significa che i tre principali fornitori di veicoli elettrici nel mercato nordamericano hanno ora concordato uno standard per l’hardware di ricarica. L’accordo è stato annunciato dal CEO di GM Mary Barra e dal presidente di Tesla Elon Musk durante un evento su Twitter Spaces.

Gli investitori hanno elogiato l’accordo e il potenziale per uno standard hardware di ricarica per il mercato nordamericano. Le azioni GM sono aumentate di oltre il 4% dopo che le azioni Bell e Tesla sono aumentate del 4%.

Una coalizione di tre principali produttori rivali di veicoli elettrici negli Stati Uniti ha significative implicazioni commerciali e di politica pubblica.

L’amministrazione Biden ha adottato uno standard concorrente di “sistema di ricarica integrato” (CCS) per consentire alle aziende di ricevere miliardi di dollari in sovvenzioni federali per nuove stazioni di ricarica lungo circa 7.500 miglia (12.070 km) delle strade più trafficate della nazione. . L’alleanza tra Tesla, Ford e GM sfida la direzione della Casa Bianca

Ma il segretario ai trasporti Pete Buttigieg ha detto a CNBC a maggio dopo l’accordo Ford-Tesla che l’industria alla fine convergerà su un unico sistema, ma gli adattatori consentiranno l’uso incrociato.

Tesla, GM e Ford rappresentano il 70% delle attuali vendite di veicoli elettrici negli Stati Uniti. I dirigenti del settore vedono la varietà di connettori di ricarica per veicoli elettrici come un ostacolo all’adozione diffusa da parte dei consumatori di veicoli elettrici.

READ  Andy Muschietti dirigerà Batman dopo The Flash - Variety

“Penso che questa sarà una cosa fondamentalmente importante per il progresso dei veicoli elettrici”, ha detto Musk durante una conversazione su Twitter Space con Barra.

“Penso che sia andato tutto un po’ meglio”, ha detto Barra.

GM potrebbe risparmiare 400 milioni di dollari dall’accordo, ha detto Barra alla CNBC giovedì in un’intervista.

“Effetto palla di neve”

Dal punto di vista dei consumatori, gli accordi con le case automobilistiche di Detroit sembrano essere una vittoria per Tesla, che ha investito molto nell’installazione delle proprie esclusive stazioni di ricarica rapida in tutto il Nord America, mentre la maggior parte delle altre case automobilistiche esternalizza la ricarica a terzi.

I Supercharger Tesla costituiscono il 60% di tutti i caricabatterie veloci negli Stati Uniti e in Canada, secondo i dati del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti.

“È enorme”, ha affermato Chris Hardow, analista politico senior presso Consumer Reports. “Ho potuto vedere che questo è un effetto valanga di più case automobilistiche che salgono a bordo e si muovono verso lo standard Tesla”.

Per GM e Ford, i vantaggi delle offerte che danno ai clienti l’accesso alla vasta rete di ricarica rapida di Tesla superano i rischi che i loro clienti apprezzeranno ciò che vedranno e sceglieranno Tesla per il loro prossimo acquisto.

L’alleanza tra Tesla, GM e Ford sta facendo pressione su altre case automobilistiche e operatori indipendenti di reti di ricarica affinché adottino lo standard CCS. Il passaggio degli Stati Uniti allo standard di Tesla potrebbe essere difficile per i produttori di stazioni di ricarica rivali, che già producono apparecchiature conformi agli standard CCS negli Stati Uniti.

READ  Warriors-Lakers Game 4 aggiornamenti live, formazioni, rapporto sugli infortuni, come guardare, canale TV

Riferendosi allo standard di ricarica nordamericano di Tesla, David Whiston di Morningstar Research ha affermato: “È più probabile che NACS abbia successo in Nord America rispetto a CCS. Altri fornitori di ricarica possono ancora utilizzare lo standard CCS e fare affidamento su adattatori per servire veicoli Tesla, Ford e GM”. Ha aggiunto.

Giovedì, le azioni delle società di addebito ChargePoint (CHPT.N) ed EVGO (EVGO.O) sono scese di oltre il 4% nelle negoziazioni fuori orario.

GM ha affermato che doterà i veicoli elettrici di connettori basati sul design Tesla North American Charging Standard a partire dal 2025. Il prossimo anno, gli attuali proprietari di veicoli elettrici GM potranno utilizzare 12.000 caricabatterie rapidi Tesla in Nord America, con adattatori disponibili.

Musk ha affermato che Tesla “non farà nulla per amare Tesla” poiché marchi più competitivi ottengono l’accesso alla rete Supercharger. “Sarà una parità di condizioni… la cosa più importante è che guideremo la rivoluzione dei veicoli elettrici”.

Il CEO di Ford, Jim Farley, ha avuto una discussione simile con Musk su Twitter il mese scorso, annunciando che la casa automobilistica statunitense n.

Segnalazioni aggiuntive di Peter Henderson, Sayantani Ghosh e Matthew Lewis, David Shepherdson a Washington e Joseph White a Detroit, Hyun Joo Jin e Abriob Roy a San Francisco, Kannagi Deka e Niketh Nishant a Bangalore e Jared Renshaw a Filadelfia.

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Giuseppe Bianco

Thomson Reuters

Joe White è un corrispondente automobilistico globale per Reuters con sede a Detroit. Joe copre una vasta gamma di argomenti relativi all’industria automobilistica e dei trasporti e scrive per The Auto File, una newsletter tre volte alla settimana sull’industria automobilistica globale. Joe è entrato a far parte di Reuters nel gennaio 2015 come redattore capo dei trasporti per aerei, treni e automobili, e in seguito è diventato redattore automobilistico globale. In precedenza, ha lavorato come redattore automobilistico globale per il Wall Street Journal, dove ha supervisionato la copertura dell’industria automobilistica e ha diretto l’ufficio di Detroit. Coautore (con Paul Ingrassia) di Comeback: The Fall and Rise of the American Automobile Industry, Joe ha condiviso il Premio Pulitzer nel 1993 per Beat Reporting.

READ  L'Unione Europea cerca di prendere le distanze dalla Cina e dalla Russia e rinnovare i legami con l'America Latina ei Caraibi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *