Riscritture, salti temporali e note sulla sceneggiatura di Zendaya

Durante le sue due stagioni su HBO, “Euphoria” ha lanciato il suo giovane cast verso la celebrità e ha vinto numerosi Emmy, diventando anche una calamita per le controversie, ma lo spettacolo creato da Sam Levinson valeva l'attesa.

All’inizio di questa settimana, la HBO ha ufficialmente ritardato il dramma, la cui produzione avrebbe dovuto iniziare entro questa primavera. “HBO e Sam Levinson sono impegnati a creare una terza stagione eccezionale”, ha detto un portavoce della HBO. Varietà. “Nel frattempo, consentiamo ai nostri attori più richiesti di perseguire altre opportunità.”

Ciò che la rete non ha detto è che nessuno alla HBO era sicuro che una terza stagione di “Euphoria” sarebbe mai stata realizzata, date le visioni divergenti per il prossimo capitolo dello show. Ma “Euphoria” è stato prezioso per la rete – attirando per lo più sfuggenti spettatori millennial e Gen Z, oltre a enormi ascolti – e i dirigenti di Casey Bloys ritengono che dovrebbero provare a finire la storia.

Lo dicono le fonti Varietà Levinson, che esercita il pieno controllo creativo sullo spettacolo e scrive e dirige ogni episodio, ha proposto la sua visione nell'inverno del 2023, che fa un salto di cinque anni nel futuro degli ex alunni della East Highland High School. La sua presentazione – che includeva archi narrativi sostanziosi per Sidney Sweeney e Jacob Elordi – e le prime bozze della stagione – una fonte descritta come “molto avvincente” – erano iniziate bene, ha pensato HBO. Ma quando lo sciopero della WGA finì e cominciarono ad arrivare le sceneggiature complete, non erano presenti con Zendaya, la star di “Euphoria”, due volte vincitrice di un Emmy, ora 27enne. (HBO ha rifiutato di commentare, mentre il team di Levinson ha rifiutato di commentare ulteriormente, facendo riferimento alla precedente dichiarazione di HBO.)

READ  Fonti - John Calipari firma un contratto quinquennale con l'Arkansas

Zendaya – alla moda nel mondo del cinema grazie alla performance al botteghino di “Dune: Part Two” (580 milioni di dollari in tutto il mondo e oltre) – e Levinson hanno goduto di una relazione creativamente simbiotica sin dall’inizio di “Euphoria”, uno. È stato trasferito nel film Netflix “Malcolm & Mary” durante la pandemia. Anche se non ha potere di veto sulle sceneggiature, in quanto protagonista e produttore esecutivo di “Euphoria”, Zendaya ha dato a Levinson un input significativo su dove vuole che vada la terza stagione. (Il rappresentante di Zendaya non ha risposto a una richiesta di commento.) Fonti dicono che Levinson era già in modalità restyling perché l'attore Angus Cloud, andato in overdose lo scorso luglio all'età di 25 anni, si è basato pesantemente sul concetto iniziale della stagione. A novembre, il produttore di “Euphoria” Kevin Duran è morto improvvisamente per insufficienza cardiaca all'età di 45 anni, un altro colpo devastante per Levinson e il cast e rallentando ulteriormente il processo creativo.

Quando Levinson consegnò le sue sceneggiature riviste tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024, i dirigenti della HBO erano ormai insoddisfatti. Rue di Zendaya ha avuto un nuovo arco narrativo, con il primo passaggio di Levinson che ha relegato il suo personaggio a una trama in qualche modo sorprendente sul lavoro come investigatore privato, a cui HBO ha prontamente posto il veto. Tra le varie idee di riscrittura, Zendaya ha lanciato un'idea in cui Roo, ora sobria come una giovane donna di vent'anni, avrebbe affittato una gravidanza. Ma gli addetti ai lavori dicono che le nuove sceneggiature non sono in sintonia con lo spettacolo.

READ  I Knicks furono sconfitti dai Pacers in una dolorosa Gara 7 quando le loro speranze di playoff finirono

Considerati tutti i disaccordi creativi, la HBO ha esplorato altre opzioni, inclusa l'idea che Levinson si allontanasse da “Euphoria”. Altri scenari, come film o speciali, sono stati proposti e rifiutati, come i due one-off trasmessi dalla HBO durante la pandemia, uno a dicembre 2020 e l'altro il mese successivo. Ma dicono le fonti Varietà Non solo il cast dello show ha firmato per una terza stagione, ma sono tutti impegnati a vedere “Euphoria” – insieme a Levinson – fino alla fine della terza stagione, in particolare Zendaya, Sweeney ed Elordi.

Considerati i tempi necessari, non è necessario comunicarlo ai rispettivi rappresentanti. Dopo la seconda stagione, la HBO ha rinegoziato i contratti del cast, offrendo loro significativi aumenti di stipendio. Ma per Zendaya, Sweeney ed Elordi, quello che guadagnano tutti e tre con “Euphoria” è molto meno che dirigere i film al loro posto. Come Zendaya, Sweeney, 26 anni, sta uscendo da un successo sul grande schermo con la commedia romantica “Nobody's You” (217 milioni di dollari, nonostante sia un titolo senza proprietà intellettuale pre-marchio sottostante). Elordi, 26 anni, ha visto il suo ruolo crescere significativamente dopo il successo di critica del thriller psicologico “Saltburn” e attualmente sta girando il film Netflix ad alto budget di Guillermo del Toro “Frankenstein”.

Anche se Zendaya deve ancora leggere le nuove sceneggiature di Levinson, le fonti dicono che una terza stagione non è morta e potrebbe benissimo prendere forma. HBO ha rilasciato il cast fino al 2024, promettendo di tornare dal 1° ottobre con un solido piano per iniziare le riprese nel 2025. Se le riprese andranno avanti, il cast resterà bloccato per 25 settimane. E la stagione verrà ridotta da otto a sei episodi – anche se Levinson volesse di più, la HBO è aperta a questo.

READ  Bernie Sanders propone di ridurre la settimana lavorativa americana a 32 ore

Levinson ora sta dando un'altra svolta al materiale, mentre le conversazioni creative tra lui e la HBO continuano. (Ha un accordo generale con la rete.) La rete sta cercando di ottenere un'ultima stagione di “Euphoria” da Levinson e dal suo cast stellare. Alcuni credono che il successo, o la mancanza di esso, del prossimo film di Zendaya “Challengers”, che uscirà il 26 aprile, potrebbe influenzare il destino di “Euphoria” – e sullo sfondo, ovviamente, si profila l'imminente sceneggiatura di “Spider-Man 4”. . Il film è ancora in lavorazione e non ha regista né data di uscita.

Che cosa NO Tutti quelli sul tavolo per “Euphoria” stanno andando in produzione senza una sceneggiatura completa di cui tutti siano contenti. Levinson lo ha fatto durante la situazione senza precedenti di “The Idol”, il suo travagliato progetto con The Weeknd che è stato considerato un disastro creativo e un costoso progetto di vanità per la HBO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *