Il sogno si è presto trasformato in calvario: il Benevento sta vivendo un assoluto calvario in questa prima parte di campionato, il primo – nella sua storia – di Serie A. I campani, complice anche un pizzico di sfortuna in alcune partite, non sono ancora riusciti a conquistare un solo punto. L’1-5 interno contro la Lazio ha allungato a 11 la serie di sconfitte consecutive da inizio stagione, una striscia che – peraltro – quasi sicuramente si allungherà considerato che i ragazzi di De Zerbi sono attesi dalla proibitiva trasferta sul campo della Juventus.

Ebbene, il Benevento dopo aver stabilito il primato negativo di sconfitte consecutive iniziali in Serie A, ha eguagliato (e probabilmente batterà) anche quello europeo (considerando solo i maggiori campionati continentali). Il Grenoble, nella stagione 2009-10, riuscì a conquistare il suo primo punto alla dodicesima giornata, il 7 novembre 2009, sul campo del Monaco. Insomma, non esattamente quello che speravano i tifosi sanniti un paio di mesi fa.

Il Benevento, lo ricordiamo, è già ad 8 punti dalla salvezza (Spal e Sassuolo), a -6 dalle rivali più vicine (Genoa e Verona), ha realizzato solo 4 gol in 11 giornate, subendone ben 29, con una media di quasi 3 reti incassate a partita. Vedremo se De Zerbi, chiamato in panchina al posto di Baroni, riuscirà a rendere dignitosa la stagione dei giallorossi.