All’interno del suo intervento durante la trasmissione “Tiki Taka”, Roberto Mancini ha parlato di quella che potrebbe essere un’ipotesi per il suo futuro da allenatore. L’attuale tecnico dello Zenit San Pietroburgo, d’altronde, è stato sempre indicato da molti come un papabile candidato alla panchina della Nazionale.

L’Italia? Non lo escludo assolutamente”, così esordisce Mancini che poi però spiega: “Chiunque faccia l’allenatore ha interesse, prima o poi nella sua carriera, ad allenare la Nazionale. Prima del commissario tecnico, però, credo che serva un presidente in FIGC”. 

Mancini ha comunque dimostrato di non aver affatto staccato la spina nei confronti del nostro campionato ed ha provato a fare qualche previsione per la lotta scudetto: “Il Napoli è una conferma, questo è il frutto di anni ad alti livelli. Certo, la Juventus è abituata a vincere ma gli azzurri giocano meglio e probabilmente sperano che i rivali possano mollare il colpo dopo sei scudetti di fila…”. 

Mancini non si è poi sottratto ad alcune domande relative al calciomercato: “Criscito torna in Italia a gennaio? E’ in scadenza ma non credo ce ne priveremo a metà stagione. E’ un ragazzo splendido e sta disputando un’annata fantastica. Noi interessati a De Vrij? Mai aperto un discorso su di lui”.