Per l’Inter è uno snodo cruciale nella corsa alla qualificazione per la prossima Champions League: i nerazzurri saranno impegnati domani a Genova, contro la Sampdoria (fischio d’inizio alle 12.30), in una delle trasferte più dure del campionato. Lo 0-0 casalingo contro il Napoli non è stato accompagnato da una grandissima prestazione, ma si riparte dalla difesa, perno della squadra di Spalletti.

Proprio in difesa il tecnico toscano perde Ranocchia, alle prese con una lesione al retto femorale che lo ha tenuto fuori dalla lista dei convocati: dovrebbe comunque tornare dopo la sosta. Rispetto alla partita col Napoli, il tecnico toscano medita due cambi nell’undici titolare: dovrebbero accomodarsi in panchina Rafinha e Brozovic, entrambi piuttosto evanescenti domenica sera.

L’ex Barcellona potrebbe essere sostituito nel ruolo di trequartista da Borja Valero, mentre in mediana dovrebbero tornare le geometrie di Vecino accanto al vigore di Gagliardini. Intoccabile, ovviamente, Icardi, mentre Candreva e Perisic prenotano le due maglie da titolare sugli esterni anche se Karamoh spinge forte alle loro spalle.

Linea difensiva, come ampiamente nelle previsioni, intoccabile. Cancelo cresce di condizione e sarà ancora una volta schierato terzino destro, sul versante opposto agirà Danilo D’Ambrosio. Skriniar e il brasiliano Miranda comporranno quella che col tempo è diventata una delle migliori coppie difensive centrali del campionato.