Sta avendo strascichi lunghissimi il derby di Manchester di domenica scorsa che, a conti fatti, potrebbe aver deciso già a dicembre la lotta al titolo in Premier League. Per i pochi che non lo sapessero, il Manchester City di Guardiola ha espugnato l’Old Trafford, battendo lo United 2-1 e volando a +11 in classifica sui cugini.


Sconfitta che potrebbe aver digerito malissimo Jose Mourinho, recatosi negli spogliatoi ospiti per chiedere maggior moderazione nei festeggiamenti. Un episodio che avrebbe scatenato una mega-rissa con circa 20 persone coinvolte (tra cui lo stesso manager portoghese e Lukaku) e che potrebbe portare a importanti provvedimenti.

Mourinho e Guardiola oggi hanno accennato all’accaduto: “Giusto festeggiare quando si vince un derby” dice lo spagnolo al quale ha replicato il portoghese, stizzito con un “questione di diversa educazione”. Eppure i retroscena potrebbero essere ancora più clamorosi.


Secondo il quotidiano spagnolo Marca, infatti, la miccia sarebbe avvenuta ben prima. Al rientro negli spogliatoi, un membro dello staff di Guardiola (o chissà, proprio il tecnico catalano) avrebbe rivolto parole poco carine a Ibrahimovic: “Parli molto ma ti muovi poco”. Una provocazione a cui non sarebbe stato immune lo svedese, tra i primi protagonisti del concitato post-gara. L’arbitro Oliver, intanto, ha ufficialmente dichiarato di non aver assistito ad alcun incidente.