Biden e McCarthy si preparano ad avviare i colloqui sul tetto del debito degli Stati Uniti mentre l’orologio ticchetta verso il default

  • I leader scavano davanti a folle di alto livello
  • McCarthy si è opposto all’estensione del credito a breve termine
  • Studio Ovale alle 16:00 (22:00 GMT)

WASHINGTON, 9 maggio (Reuters) – Il presidente Joe Biden e i massimi legislatori repubblicani si affronteranno martedì per dichiarare la loro posizione sull’innalzamento del tetto del debito statunitense di 31,4 trilioni di dollari.

In vista della sessione dello Studio Ovale delle 16:00 ET (2000 GMT), non c’erano segnali che le due parti avrebbero accettato immediatamente eventuali concessioni per evitare il default prima del 1° giugno.

Avvertono che un default prolungato manderebbe l’economia statunitense in una recessione più profonda, mentre la disoccupazione aumenterebbe, destabilizzando un sistema finanziario globale costruito sulle obbligazioni statunitensi. Gli investitori attendono con impazienza l’impatto.

Un’impasse a Washington sull’innalzamento del tetto del debito USA aumenta il rischio di una nuova volatilità per i mercati.

Il presidente democratico chiede ai legislatori di aumentare incondizionatamente il tetto del debito autoimposto dal governo federale. Il portavoce repubblicano della Camera Kevin McCarthy ha dichiarato che la sua camera non approverà alcun accordo che non riduca la spesa per affrontare il crescente deficit di bilancio, segnalando martedì che non è aperto a soluzioni a breve termine.

Le passate lotte sul tetto del debito si sono generalmente concluse con un accordo concordato frettolosamente nelle ultime ore dei negoziati, evitando così un default. Nel 2011, la lotta ha provocato un declassamento del rating di credito di alto livello del paese. Eroine in quella battaglia Avvertono La situazione attuale è pericolosa poiché le divisioni politiche si sono ampliate.

READ  Met Gala 2023: guida a tema, host e ospiti

La folla di martedì potrebbe essere l’inizio di una stagione sempre più affollata.

McCarthy, il cui partito ha solo una maggioranza ristretta, vuole votare sul tetto del debito insieme a tagli radicali alla spesa che la Casa Bianca considera drastici.

Martedì McCarthy sembrava chiudere la porta a una soluzione a breve termine, dicendo che si sarebbe opposto a un accordo che avrebbe alzato il tetto del debito fino a settembre, concedendo più tempo per un accordo sulla spesa con i Democratici.

“No”, ha detto McCarthy quando i giornalisti gli hanno chiesto se Biden accetterebbe di allineare il tetto del debito con il processo di bilancio se avesse proposto un’idea del genere.

“Deve smetterla di ignorare i problemi”, ha aggiunto McCarthy. “Perché continuare a calciare la lattina lungo la strada? Risolviamolo adesso.”

“Nemmeno un’estensione a breve termine è nei nostri piani”, ha risposto la Casa Bianca. La portavoce Karine Jean-Pierre ha definito la situazione di stallo una “crisi provocata dall’uomo guidata dal Presidente”.

Ha aggiunto: “Oggi il presidente sarà molto chiaro con i leader che devono agire”.

Martedì la Camera di commercio degli Stati Uniti, la più grande associazione di categoria americana, ha sollecitato un accordo bipartisan “rapido” sul tetto del debito, compreso un accordo sulla riforma dei permessi del programma energetico e sui limiti di spesa discrezionali.

Pochi paesi al mondo hanno leggi sul tetto del debito e l’occasionale innalzamento del tetto del debito da parte di Washington consente al Congresso di pagare le spese già autorizzate.

La Casa Bianca ha affermato che Biden accetterà un dibattito separato sul bilancio ma non sarà vincolato dal tetto del debito.

READ  Tesla sta costruendo una nuova fabbrica a Monterrey, in Messico [Updated]

Il suo incontro con McCarthy è stato il primo dal 1° febbraio. A loro si uniranno il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer, un democratico, nonché il massimo repubblicano al Senato Mitch McConnell e il massimo democratico alla Camera Hakeem Jeffries.

L’avvio di colloqui attivi ha allentato i nervi degli investitori, costringendo il governo centrale a pagare il tasso di interesse più alto mai registrato su un’emissione di debito a un mese la scorsa settimana.

Il personale della Casa Bianca e gli assistenti dei leader del Congresso si sono incontrati in silenzio venerdì per iniziare a parlare del tetto del debito. Hanno partecipato Louisa Terrell, capo dell’Ufficio degli affari legislativi della Casa Bianca, rappresentanti dell’Ufficio di gestione e bilancio e del Consiglio economico nazionale.

I piani di viaggio all’estero di Biden e le interruzioni della Camera e del Senato partono solo sette giorni prima del 1 giugno, quando tutte e tre le parti dovrebbero essere in città.

Martedì, Biden ha aggiunto una tappa del 22 maggio in Papua Nuova Guinea al suo itinerario che include Giappone e Australia, ma non dovrebbe prolungare il viaggio in Asia.

Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha dichiarato lunedì che il mancato aumento del tetto del debito avrebbe un impatto importante sull’economia statunitense e indebolirebbe il dollaro come valuta di riserva mondiale.

I funzionari della Casa Bianca hanno discusso se Biden abbia l’autorità per aumentare il tetto del debito invocando il 14° emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti, ma la scorsa settimana Biden ha detto a MSNBC che “non sono ancora arrivato”.

Il 14° emendamento afferma che la validità del debito pubblico degli Stati Uniti “non deve essere messa in discussione”. Invocarlo potrebbe innescare una sfida legale.

READ  Gli scienziati hanno scoperto un nuovo centro al centro della Terra

rapporti di Steve Holland; Montaggio di Heather Timmons e Lincoln Feist

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *