L’introduzione di Victor Wembaniama alla fama e allo sport NBA a Las Vegas

Le pareti intorno a Victor Vembanyama erano tappezzate di immagini dei vincitori del passato del torneo della Las Vegas Summer League mentre si sedeva per una conferenza stampa al Thomas and Mack Center venerdì sera. Le stelle NBA che hanno giocato lì nei primi giorni della loro carriera e una foto del 2018 di LeBron James, che indossava pantaloncini dorati con “Lakers” decorato sul davanti nella sua prima apparizione pubblica dopo aver firmato con la squadra.

Il debutto nella Summer League è stato l’anno successivo alla stagione da rookie di James, quindi il suo primo rookie nel 2004, Dwight Howard, è stata la scelta migliore. Mentre Vembanyama parlava ai giornalisti, una foto di un Howard sorridente è stata vista su un muro alla sua destra.

“Gruppo musicale?” Un dirigente del team ha scherzato quella sera quando gli è stato chiesto cosa paragonasse alla frenesia che circondava Vembanayama il mese scorso, quando i San Antonio Spurs furono selezionati per primi in assoluto. Il confronto reale più vicino è quando James è entrato in campionato nel 2003.

Wembaniyama ha concluso la sua prima partita con la maglia degli Spurs quando ha segnato 9 punti con 8 rimbalzi, 3 assist e 5 stoppate. Ha fatto 2 tiri su 13 ea volte sembrava stanco.

Niente di tutto ciò ha importanza per il suo futuro a lungo termine, né predice cosa riserverà la sua carriera. Ma i primi giorni di Vembanyama a Las Vegas non solo lo hanno introdotto al dramma della NBA, ma lo hanno anche introdotto all’assurdità del bagliore della fama. È uscito dall’esperienza un po’ sottomesso, ma ancora sorridente e pronto mentre il suo viaggio continuava.

READ  Guarda per una pioggia di meteoriti e un'eclissi lunare questo fine settimana

Vembanyama ha concluso la sua stagione francese tre settimane fa, una settimana prima del draft NBA. Era scontato che sarebbe stato scelto per primo in assoluto, ma era ancora in lacrime quando è successo.

Gli Spurs iniziarono immediatamente a reclutarlo. Il giorno successivo è andato a cena con alcuni dei grandi dell’organizzazione, tra cui Tim Duncan, David Robinson, Sean Elliott e Manu Ginobili.

Sapevano che il suo corpo aveva bisogno di riposo, quindi hanno saltato le loro partite a Sacramento la scorsa settimana per salvare il suo debutto a Las Vegas. Salterà il Mondiale di quest’anno, dove avrebbe rinforzato la nazionale francese.

Quando Vembanyama ha iniziato a giocare e ad allenarsi con la squadra della Summer League degli Spurs, hanno rivolto la loro attenzione ai loro studi.

“C’è una passione molto evidente come allenatore”, ha detto Matt Nielsen, che allena la squadra della Summer League degli Spurs. “Vuole fare la cosa giusta.”

La partita di venerdì sera ha visto Wembanyama e gli Spurs contro gli Charlotte Hornets e Brandon Miller, la seconda scelta assoluta nel draft di giugno.

Il Thomas and Mack Center è un’arena logora nel campus dell’Università del Nevada, a Las Vegas, che una volta all’anno si adorna come il centro del mondo NBA.

Tutte e 30 le squadre NBA si presentano due settimane dopo il Draft NBA per il campionato estivo con elenchi che includono le loro ultime scelte al draft, pregando di non farsi male durante le partite di esibizione. Scout, proprietari di squadre e dirigenti puntano su ciotole inferiori e ogni tanto le più grandi stelle del campionato si prendono una pausa da casinò, club e apparizioni di sponsorizzazioni per sedersi a bordo campo per una partita.

READ  Notizie sulla guerra Russia-Ucraina: le interruzioni a livello nazionale continuano dopo una raffica di attacchi

Una tipica folla della Summer League potrebbe riempire metà della ciotola inferiore, e una buona folla potrebbe intasarla e riversarsi sui ponti superiori. Venerdì sera, l’intero stadio era gremito da circa 18.000 spettatori.

Vembanyama ha avuto alcuni momenti brillanti ma non ha prodotto i momenti che la folla aspettava con il fiato sospeso. Ha mancato un layup e una schiacciata su tutti gli 11 tiri che ha preso. Non è stato il punto focale dell’attacco degli Spurs per la maggior parte della partita. Sul piano difensivo, le sue dimensioni naturali e l’apertura alare di 2,4 metri possono bloccare i tiri in sospensione anche quando è in ritardo.

Almeno una volta, Miller ha segnato 16 punti al tiro 5 su 15 con 11 rimbalzi.

Vembanyama ha parlato dopo la partita di voler migliorare il suo condizionamento e ha detto che era “esausto” ogni volta che usciva dal gioco. Ha bisogno di capire le giocate chiamate dai playmaker e la struttura difensiva della squadra, ha detto.

“Non so cosa farò in campo stasera, ma cercherò di imparare per le prossime partite”, ha detto Wembaniama. “L’importante è essere pronti per la stagione”.

Questa è una risposta equilibrata di Vembanyama.

Ciò non ha impedito agli spettatori di trarre conclusioni sul suo futuro, né ai fan della pop star Britney Spears di deridere la sua performance.

Sì, Britney Spears.

Mercoledì sera ha cercato di avvicinarsi a Wembaniyama da dietro ed è stata spostata con il braccio sinistro nella sua direzione da un difensore degli Spurs. La polizia di Las Vegas ha detto che le azioni della guardia del corpo hanno portato la Spears a colpirsi in faccia, ma la Spears si è scusata, dicendo che la risposta è stata eccessiva.

READ  Biden interviene nel dibattito sullo stipendio di Kaitlyn Clark dopo il draft della WNBA

Vembanyama ha detto di non aver mai visto la sua faccia durante l’incontro, anche se i suoi fan erano furiosi. La polizia ha detto che non verrà presentata alcuna denuncia.

Quella piccola controversia ha segnato l’inizio del periodo di Wembanayama a Las Vegas e ha esemplificato l’assurdità che può derivare dalla fama. Con il progredire della carriera di Vembanyama, il ricordo di un inizio ordinario è svanito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *