Quali sono le regole di condivisione delle password di Netflix e perché le persone sono arrabbiate

Ogni tre mesi, Brandi Anderson si trasferisce in una nuova città, riempiendo la sua Jeep di vestiti, utensili da cucina, un ventilatore a scatola e un piccolo televisore. Infermiera itinerante del pronto soccorso negli ultimi tre anni, Anderson ha lavorato a Brooklyn, Boston e DC e ora vive in una parte remota della California settentrionale.

Ma la sua casa, il marito e l’indirizzo principale di Netflix sono tutti a migliaia di chilometri di distanza a Midland, in Georgia.

Anderson è uno dei tanti clienti Netflix di lunga data sconvolti dal nuovo giro di vite dell’azienda sulla condivisione delle password, che è stato lanciato negli Stati Uniti questa settimana e potrebbe impedirgli di seguire la strada. Dopo anni passati a ignorare e incoraggiare la condivisione delle password, la società di streaming chiede alle persone che utilizzano un accesso Netflix per più di 31 giorni di ottenere un account separato altrove o di pagare $ 7,99 al mese per aggiungerlo a un account principale.

Gli utenti Netflix interessati si sono rivolti ai social media per lamentarsi della nuova politica e alcuni minacciano di abbandonare o passare a concorrenti con requisiti di condivisione più permissivi, come Disney Plus e Max.

“Non sto ancora pagando otto dollari, non lo sono”, dice Anderson, che ha intenzione di annullare il suo piano premium da $ 19,99 al mese. “Pago un sacco di soldi. Capisco che il prezzo aumenterà nel tempo – non mi dà fastidio – ma ora non posso usarlo per me stesso? È pazzesco.”

Netflix può sopravvivere al contraccolpo?

Netflix non si è precipitato in questo progetto e probabilmente ha fatto i conti Qualche indignazione pubblica e qualche perdita di abbonati. L’azienda ha iniziato a testare l’implementazione nei mercati più piccoli lo scorso anno e l’ha implementata in Canada quest’anno. È prevista una piccola quantità di confusione e probabilmente temporanea, affermano gli analisti.

“Ogni mercato ha una frenesia iniziale”, afferma Rich Greenfield, analista dei media presso Lightshed Partners. “Poi pubblicano un contenuto di cui le persone non possono fare a meno, [and] Dopo due mesi il loro numero è aumentato.

Spettacoli e film di qualità popolare sono tutte cose su cui l’azienda dovrebbe concentrarsi, afferma Greenfield. “Il modo migliore per convincere le persone a registrarsi per il proprio account o un account aggiuntivo è il contenuto di cui non possono fare a meno.”

READ  Kemi Patenoch respinge le speculazioni sulla cacciata di Rishi Sunak

In un sondaggio di aprile, Wedbush Securities ha chiesto ai clienti attuali e recenti di Netflix cosa avrebbero fatto dopo la repressione. Il 40% ha affermato che non avrebbe apportato modifiche al proprio abbonamento, il 30% ha affermato che avrebbe creato un piano famiglia o di gruppo e il 15% ha affermato che avrebbe annullato o abbandonato Netflix.

“Sembra che le ruote cigolanti stiano arrivando online per esprimere le loro lamentele. Penso che la maggior parte siano sostenitori del disegno di legge che non sono contenti di dover pagare “, ha affermato Alicia Rees, analista di Wedbush Equity Research.

Non tutti i clienti Netflix sono arrabbiati per la repressione. Alcuni erano contenti che la compagnia inseguisse i “freeloader”, soprattutto se i loro programmi preferiti ottenevano maggiori entrate o le loro tariffe mensili smettevano di salire. Netflix afferma che 100 milioni di persone in tutto il mondo utilizzano account presi in prestito.

“Quando i freeloader aumentano le tariffe di abbonamento, noi abbonati otteniamo tariffe più alte o meno servizi”, ha dichiarato Diane Averill di Pittsburgh in una e-mail. “Se l’azienda realizza maggiori profitti, i dipendenti di Netflix saranno pagati meglio, quindi molte persone potrebbero essere ingannate dagli imbroglioni”.

Netflix ha rifiutato di commentare la risposta degli utenti.

“Questa è una transizione importante per noi, quindi stiamo lavorando sodo per assicurarci di farlo nel modo migliore e più ponderato possibile”, ha dichiarato il co-CEO e direttore di Netflix Gregory Peters durante la recente chiamata sugli utili della società. Nei paesi che hanno introdotto la nuova politica, la società tende a vedere un numero iniziale di cancellazioni seguite da mutuatari che si iscrivono per i propri conti e pagano altre persone, ha affermato.

Detto su Netflix Una lettera di aprile “La nostra base di membri a pagamento è ora più ampia e la crescita dei ricavi è accelerata e ora sta crescendo più velocemente che negli Stati Uniti”.

Quali sono le prospettive per gli streamer interessati?

Alcune persone si trovano in situazioni in cui non ha senso pagare di più. Ad esempio gli abbonati paganti che dividono il loro tempo tra sedi diverse, perché hanno una casa per le vacanze o per motivi familiari.

READ  Daniel Cameron, alleato di Mitch McConnell, vince le primarie del GOP per il governatore del Kentucky

Ma molti di coloro che hanno ricevuto gli avvisi si chiedevano a chi si rivolgesse Netflix: genitori che condividevano con studenti universitari, figli adulti che condividevano account con i loro genitori anziani e gruppi di amici che dividevano i costi di alcuni abbonamenti.

Anni fa, Amy Woodbury e le sue amiche sono andate insieme su un account Netflix premium. Dice che la società pensava che il suo modello di business non funzionasse più, ma il cambiamento ha costretto il team ad annullare.

“Immagino che ci abboneremo per un mese o due all’anno per aggiornarci su ‘Stranger Things’ e ‘Wednesday’ e guardare qualche film. Ma poi lo chiuderemo di nuovo”, ha detto Woodbury, 49 anni, che vive a Santa Clara, California. “Mi hanno costretto a valutare davvero quanto li apprezzo, e la risposta è sicuramente meno di $ 10 al mese, forse meno di $ 50 all’anno.”

Quando le nuove opzioni sono arrivate per la prima volta in Canada a febbraio, Sarah Taylor ha accettato con riluttanza di pagare l’importo extra. Condivide il suo account con i suoi genitori in pensione in modo che possano guardare “Bridgerton” e le procedure criminali britanniche. Ma quando in seguito Netflix ha detto che doveva aggiornare il suo account Basic per qualificarsi per l’adesione, Taylor ha deciso di chiudere.

Le ha detto un rappresentante dell’assistenza clienti Se esegue lo streaming dal suo smartphone per alcuni minuti, va a casa dei suoi genitori per 25 minuti, esegue nuovamente lo streaming dal suo telefono al Wi-Fi e infine accede nuovamente al suo account dalla TV, può condividere il suo account. Le è stato detto di farlo ogni 14 giorni e di pagare il suo capitale di $ 9,99 al mese. Ha deciso di non annullare.

“Sono pazzi”, dice Taylor. “Molte persone abbandoneranno Netflix. Ne so molto personalmente.”

Per Courtney Levine, è tutta una questione di soldi e Netflix che rompe un contratto non detto. Levin paga anche su un conto che condivide con i suoi anziani genitori, ma prevede di annullare.

“Quando sono passati per la prima volta dai DVD allo streaming, hanno rifiutato di condividere le tue password”, ha detto Levin. “Abbiamo tutti più account come Prime, Max, Disney. Non è che non siamo disposti a pagare per le cose che amiamo, hai trasformato il tuo servizio in un marchio che puoi condividere con la tua famiglia e ora lo stai cambiando.

READ  Guasto Blue Origin NS-23 causato dal surriscaldamento dell'ugello del motore a razzo

Le alternative non mancano. Ma Reese di Wedbush avverte che chiunque stia pensando di passare allo streaming potrebbe seguire le orme di Netflix in futuro.

“Netflix, saranno i primi a spostare questo, e mi aspetto che altri streamer seguano l’esempio nel tempo”.

Quali sono le regole di condivisione della password di Netflix?

Mentre Netflix ha parlato dei suoi piani di password dallo scorso anno, gli annunci di questa settimana negli Stati Uniti hanno avuto effetto immediato e hanno colto di sorpresa poche persone. Molti erano confusi su come l’azienda avrebbe implementato il programma e furono sorpresi di scoprire che era applicabile a loro. Ecco cosa sappiamo finora:

  • Netflix afferma che un account può essere utilizzato solo dai membri della famiglia che condividono una connessione Internet. Ulteriori membri che accedono da altre località possono essere aggiunti per $ 7,99 al mese.
  • Queste restrizioni si applicano solo ai televisori, non ai dispositivi mobili. Dopo aver effettuato correttamente l’accesso su uno smartphone o tablet, puoi riprodurlo in streaming da qualsiasi luogo.
  • Puoi comunque viaggiare fino a un mese senza problemi. Per evitare di essere disconnessi, le persone devono connettersi alla posizione principale ogni 31 giorni.
  • Se ti rechi all’estero per più di 31 giorni o prevedi di rimanere all’estero, puoi cambiare il tuo indirizzo di casa.
  • Non importa quale livello paghi o i motivi per stare lontano da un indirizzo principale. La società non fa eccezioni per casi straordinari come membri che vengono schierati nell’esercito.
  • Netflix utilizza principalmente gli indirizzi IP per determinare dove le persone accedono, ma utilizza anche ID dispositivo e funzionalità dell’account.
  • Presuppone la posizione della tua casa, ma puoi impostare manualmente la posizione della tua casa da Netflix sulla TV andando su → Ottieni assistenza. Gestisci la tua famiglia Netflix.
  • Puoi solo aggiungere ulteriori membri ai costosi piani Standard e Premium e il numero di membri aggiuntivi è limitato. (Un extra in Standard, due membri in Premium.)
  • Nessuna sanzione per la condivisione, nessuna polizia Netflix porta a porta. Gli streamer provenienti da posizioni secondarie verranno espulsi.

Ecco una guida per navigare nel costoso panorama dello streaming e dell’intrattenimento digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *